Home » MARKETING

MARKETING

Intervista a Philip Kotler

Al guru che ha fatto del marketing una vera disciplina ho chiesto come sta cambiando la sua materia  nell'era del sostenibilità, e cosa bisogna saper fare oggi per essere dei bravi professionisti...
07/12/2010 commenti (0)

La "coda lunga" di Chris Anderson

Con Paolo Savignano abbiamo sperimentato un nuovo format didattico: "gli aperitivi". L'idea di fondo è quella di spiegare in pochi minuti concetti importanti del management, lasciando poi a chi fosse interessato il compito di approfondire il tema sui libri.  In questo primo test (7 minuti) ci siamo cimentati con la "coda lunga" il modello elaborato da Chris Anderson (l'omonimo libro è ancora un best seller nella letteratura manageriale)...
05/01/2011 commenti (1)

Miti manageriali

Miti manageriali - Carlo Alberto Pratesi
In teoria non c'è differenza fra la teoria e la pratica. Ma in pratica c'è»; questo aforisma di Yogi Berra (giocatore di baseball statunitense) potrebbe ben sintetizzare lo stato d'animo di chiunque abbia acquistato (e letto) uno degli innumerevoli manuali destinati a manager e imprenditori. Anche chi ha seguito corsi di formazione o partecipato a convegni e seminari si sarà accorto quanto sia difficile ottenere risultati di successo, adottando dogmaticamente le teorie più note: come il Bpr (business process reengineering), Mbo (management by objectives), il Tqm (total quality management), Sei Sigma e così via. Insomma, una serie di mode che secondo.....
07/12/2010 commenti (0)

Il marketing televisivo

Il marketing televisivo - Carlo Alberto Pratesi
Come co-autore del manuale sul marketing televisivo sono stato invitato a parlare al convegno nazionale delle micro web tv... anche  loro hanno bisogno di apprendere i fondamenti della disciplina..
04/12/2010 commenti (0)

Il marketing relazionale in Italia

Il marketing relazionale in Italia - Carlo Alberto Pratesi
Qualche riflessione sull'evoluzione del marketing relazionale in Italia e sulle sue applicazioni al mondo delle televisioni. Sul tema parecchi anni fa avevo pubblicato un libro "sviluppare la fedeltà ascoltando il cliente"  (Sperling & Kupfer)
17/12/2010 commenti (0)

Le pantere grigie e il marketing

Le pantere grigie e il marketing - Carlo Alberto Pratesi
“La cosa migliore del futuro è che arriva solo un giorno alla volta” diceva Abraham Lincoln. Nessuno in effetti dovrebbe sorprendersi nello scoprire che la popolazione sta invecchiando, e che questo comporterà non solo conseguenze importanti sul sistema previdenziale (come ha giustamente ricordato pochi giorni fa il governatore Draghi), ma anche sugli stili di vita e di consumo, quindi sulla domanda e l’offerta del mercato. In Italia in particolare, sappiamo che l’incidenza percentuale della popolazione ultra sessantacinquenne è in rapida crescita (anche perché nel frattempo il tasso di natalità è diminuito): dal 13% nell’81 siamo passati a oltre il 20% (superando gli under 14) e per il futuro si prevede un aumento ulteriore del fenomeno.....
07/12/2010 commenti (0)

La scienza dei servizi

La scienza dei servizi - Carlo Alberto Pratesi
Il concetto lo spiegava molto bene Jeremy Rifkin nel suo celebre libro “L’era dell’accesso”: il business dei beni fisici nel tempo diventerà sempre meno profittevole, mentre quello dei servizi (e soprattutto delle soluzioni) si svilupperà ancora di più. In altre parole, nel futuro non compreremo più automobili ma trasporto, non più impianti di aria condizionata ma una specifica temperatura all’interno degli edifici, non più medicine ma salute. Sarà compito dei fornitori, a fronte di un certo prezzo, garantirci il risultato senza coinvolgerci nella scelta delle tecnologie o delle strumentazioni necessarie per realizzarlo....
07/12/2010 commenti (0)

Dal petrolio al knowledge

Dal petrolio al knowledge - Carlo Alberto Pratesi
Benvenuti nella ‘knowledge based economy’. La crisi finanziaria, la disoccupazione il cambiamento climatico non stanno arrestando il passaggio della nostra economia verso una nuova fase, dove le conoscenze, il capitale umane e le informazioni rappresentano il valore cardine su cui basare lo sviluppo. Lo sanno bene in Qatar, dove già oggi i profitti generati dal petrolio vengono investiti nella costruzione di “Education City”: un immenso  campus dove hanno sede diverse università straniere - per il momento tutte americane (Cornell Medical College, Texas A&M, Carnegie Mellon, Georgetown, Virginia Commonwealth e Nortwestern), che erogano corsi di laurea con docenti, programmi e sistemi di selezione identici a quelli adottati dalla propria casa madre – oltre a laboratori di ricerca e incubatori per nuove imprese....
07/12/2010 commenti (0)

Il valore dell'apprendimento

Il valore dell'apprendimento - Carlo Alberto Pratesi
Un noto esperto di formazione, Derek Bok (è stato presidente di Harvard e autore di numerosi libri sul tema dell’alta formazione) ha scritto: “se pensate che l’istruzione sia costosa, provate con l’ignoranza…”. Come dire: studiare  conviene sempre. E anche in Italia vale questa regola, sebbene se non in senso assoluto. Infatti, a differenza di quanto accade in tutti gli altri paesi, il vantaggio della formazione si percepisce solo dopo i trent’anni di età. Prova ne è che  nelle fasce più giovani la percentuale disoccupati è maggiore (di circa un 12%) tra i neolaureati, e a un anno dalla laurea solo il 55% dei ragazzi ha trovato un lavoro.....
26/03/2011 commenti (0)

Banche online, a che punto siamo?

Banche online, a che punto siamo? - Carlo Alberto Pratesi
Dopo giusti dieci anni dalla grande euforia della new economy il tema della e-finance potrebbe sembrare un argomento ormai consolidato. In realtà non è così: il testimone della ricerca scientifica, che fino a pochi anni fa era incentrata soprattutto sui nuovi modelli di business emergenti (questo si studiava, per esempio, nei laboratori dell’università di Wharton), oggi è passato da un lato a chi si occupa di tecnologie e piattaforme (per esempio IBM) e, dall’altro lato, a chi studia il comportamento della clientela (ossia gli utilizzatori finali che, quasi sempre, sono più indietro rispetto all’innovazione disponibile mercato). ...
banche on line banche on line [449 Kb]
26/03/2011 commenti (0)